Input your search keywords and press "Enter".
3 Ottobre 2020

“Not Only A Currency”:

9 Views

“Not Only A Currency”: un tour di 100 giorni toccando 16 nazioni, tutte accomunate dall’uso dell’euro. Il mezzo: una bicicletta.

Lo scopo: lanciare il nuovo album del cantautore Antonio Piretti, in arte Toz, un artista canadese, ma nato a Bologna che ha voluto abbinare alla musica un messaggio socio-economico: “19 Paesi usano la stessa valuta, ma siamo davvero uniti? Radici comuni, un passato di lotte ma anche di relazioni, sento che potremmo collaborare meglio insieme ad un più forte senso di appartenenza europea. Vivo all’estero da molti anni dove ho avuto l’opportunità di vivere e sperimentare che noi europei abbiamo radici più profonde di quanto pensiamo. – ci dice Toz – Rispettando e valorizzando le differenze individuali dovremmo avere un approccio reciproco più collaborativo e costruttivo, cercando la vera fratellanza per un futuro migliore per tutti noi. Mi auguro che non sia una squadra ufficiale di calcio, una sorta di Nazionale Europea a farci sentire europei.”

Il progetto non prevedeva che addirittura si abbattesse sul mondo una pandemia così disastrosa. E nemmeno in fase progettuale si pensava che un secondo figlio stava per essere concepito. Per tutto ciò il tour ha subito una drastica riprogettazione dove il previsto camper di supporto guidato dalla moglie veniva eliminato e le serate musicali già programmate, trasformate in eventi minori. Così il percorso è stato rimodellato in funzione della bicicletta e del carrellino sul quale sono stati trasportati chitarra, elettronica e cassa acustica oltre ad un limitatissimo corredo personale, una massa dinamica da muovere di oltre 150 kg compreso il ciclista. L’itinerario ha avuto una successione senza soste di riposo così: Germania (14 – 21 giugno), Paesi Bassi (22 giugno), Belgio (23 – 27 giugno), Lussemburgo (28 – 29 giugno), Francia (30 giugno – 13 luglio), Spagna (14 – 26 luglio), Portogallo (27 Luglio – 3 agosto) dove quasi ogni sera Toz veniva ospitato da locali presso i quali improvvisava un concerto aperto ai soli amici e vicini.

Dal Portogallo è ritornato in aereo in Germania da dove era partito per assistere al parto della moglie per poi ripartire alla stessa maniera verso il nord Europa: Germania (21 agosto), Finlandia (22 – 23 agosto), Estonia (24 – 25 agosto), Lettonia (26 – 27 agosto), Lituania (28 agosto – 30 agosto). Da Vilnius con un bus ha raggiunto Vienna dove ha ripreso il tour ciclistico: Austria (31 agosto – 1 settembre), Slovacchia (2 settembre), Austria (3-4 settembre), Slovenia (5-7 settembre), Italia (8-15 settembre), Grecia (17-22 settembre) dove formalmente era posto il traguardo. Ma l’ultimo sprazzo di musica e di festeggiamenti per la sua impresa avverrà a Faenza il 3 ottobre dove si esibirà davanti ad un pubblico più numeroso.

Segui Antonio Piretti “Toz” anche sui suoi canali ufficiali Facebook / Instagramoppure trova tutti i dettagli sulle sue tappe, le sue canzoni, o per sostenere le sue impresa su antoniopirettitoz.com

Share This Article

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

No More Posts